Video analitica e GDPR, trattamento di dati video per finalità di marketing: regole di protezione dati

Fonte: CyberSecurity360

I sistemi di videosorveglianza hanno cambiato il modo in cui le organizzazioni interagiscono con i propri utenti, sia nel settore pubblico che in quello privato ed è dunque importante definire le regole di protezione dei dati personali quando si parla di video analitica (o video analisi) e GDPR.

L’utilizzo di dati video per l’analisi dei comportamenti delle persone è già, in certi ambiti, materia consolidata. Pensiamo in questo senso soprattutto ai casi di trattamenti di dati video effettuati per finalità di sicurezza (privata e pubblica[1]), in cui anche il trattamento di dati biometrici è stato regolamentato e trova ampli riscontri applicativi[2]. Ci si interroga su cosa succederebbe, invece, se si trattassero tali dati per finalità commerciali o promozionali, ad esempio utilizzando cartelloni pubblicitari che si adattano al nostro profilo mentre camminiamo, o vetrine che cambiano a seconda di chi le guarda. Continua a leggere