Un Decalogo della condivisione online

“Non pubblicare o condividere mai nulla che riguardi anche altri senza avere l’esplicito consenso di tutte persone coinvolte. Ci sono persone che non gradiscono affatto che in rete circolino le loro foto o si parli di loro ed è giusto rispettare la loro sensibilità: non sono loro a dover manifestare la loro preferenza a pubblicazione avvenuta, sei tu che devi verificarla preventivamente. L’attenzione deve essere ancora maggiore quando i contenuti riguardano minorenni, a maggior ragione se non si tratta dei propri figli.”

C’è sempre una prima volta.

E Studio Mazzolari è lieto di giocarsela segnalando un vero e proprio Decalogo della condivisione online, che essa si chiami Facebook, Twitter, Youtube, Buzz o altro.

L’autore è Sergio Maistrello, giornalista professionista, e l’articolo del suo Blog è il seguente: A te, che sei di nuovo qui.

Buona lettura e riflessione.