Un 2019 all’insegna della Data protection!

Tutte le premesse portano a ritenere che il 2019 sarà l’anno della diffusione a macchia d’olio di tecnologie ormai pronte ad un utilizzo diffuso, come gli algoritmi predittivi e blockchain.

Altri settori tecnologici proseguiranno la loro avanzata inesorabile verso una fruibilità e integrazione con la vita quotidiana sempre maggiore, come la robotica, l’A.I. e la IoT.

L’industria 4.0, incentivata anche dalla legge di bilancio 2019, potrà contare su strumenti sempre più efficaci e promettenti.

Alla base di tutte queste tecnologie, al di là delle innovazioni tecniche, c’è una sola materia prima: il dato.

Cresce in modo esponenziale, infatti, la mole dei dati e di metadati che immettiamo nel network globale (consapevolmente, ad esempio registrandoci su app e siti o inconsapevolmente, ad esempio quando le nostre ricerche sui browser vengono analizzate dagli stessi), così come quella dei dati di cui necessitano le aziende per migliorare le proprie performances ed accrescere il proprio buisness, se non proprio per erogare i servizi vitali per la loro sopravvivenza e crescita.

Tutti questi dati devono essere protetti, pena il rischio di drammatiche invasioni e violazioni della nostra privacy o della riservatezza di informazioni strategiche.

La protezione di questi dati da inavvertiti danneggiamenti, perdite o da violazioni da parte di terzi malintenzionati acquisisce un ruolo sempre più strategico per qualunque azienda, professionista o artigiano che voglia guadagnare tramite la propria attività e mettere a frutto le proprie fatiche.

Per questo, OneSeal, nell’augurare a tutti un magnifico 2019, guarda con sicurezza e interesse alle sfide che la tecnologia pone al diritto e si impegna per diventare un punto di riferimento per tutte quelle aziende, grandi e piccole, che ritengono prioritario investire nella protezione dei loro asset e nella sicurezza dei loro clienti e partner.

Auguri quindi di buon 2019, che sia un anno che veda la tecnologia come un meraviglioso mezzo al servizio degli uomini e non viceversa!

This entry was posted in News. Bookmark the permalink.