Stop alla pubblicità online “invadente”, gli italiani chiedono più privacy

Fonte: Corcom

Basta pubblicità invadenti. Basta brand che si insinuano sui social o nelle email facendo capire all’utente che ne conoscono gusti e abitudini. Il 76% dei consumatori italiani è pronto ad abbandonare i marchi troppo “disinvolti” e il 63% non vuole più sentir parlare di dati personali raccolti attraverso i dispositivi vocali, quelli di Amazon & co. Emerge dalla ricerca Accenture Interactive secondo cui la digital advertising è a una svolta: è tempo che piattaforme di adv e marchi prendano le misure del rapporto con i consumatori. E inglobino tutte le misure necessarie al rispetto della privacy. Continua a leggere