Smart car e GDPR, cinque punti per una corretta gestione dei dati

Fonte: AgendaDigitale

Le cinque regole per una corretta gestione e protezione dei dati in relazione alle smart car: individuare le finalità, i soggetti coinvolti e fornire un’informativa estesa sono alcune delle azioni da intraprendere per adeguarsi alle norme del GDPR.

Quando si parla di smart car, si tende a considerare i dati trattati dalle vetture come se fossero un “unicum”. Non solo, pur essendo il numero di smart car sempre in crescita (si parla di 7,5 milioni nel 2016, +40% rispetto all’anno prima) ad oggi sono pochi i produttori che hanno dimostrato sensibilità sul tema “trattamento dati personali da parte delle automobili”, osservando il GDPR. Non esistono prassi. Ci sono pochi precedenti. Sì è quindi pensato di proporre un contributo in questa direzione, di modo da costituire un primo passo verso la creazione di uno standard. Continua a leggere