Sanzioni privacy, anche in Italia servono linee guida per quantificarle

Fonte: AgendaDigitale

La lettura delle due recenti sanzioni del Garante privacy nei confronti di Eni Gas e Luce e di TIM è foriera di innumerevoli spunti di discussione. E’ interessante, in particolare, soffermarsi su alcuni aspetti:

  • il registro linguistico utilizzato nei confronti delle due società (molto più pesante e critico, nella sanzione EGL);
  • gli insegnamenti (la maggior parte non nuovi) relativi ai rapporti tra data controller e data processor nell’ambito del telemarketing/teleselling;
  • i tentativi delle società di far comprendere all’autorità le diverse sotto-categorie delle comunicazioni da parte dei call center (v. caring);
  • la quantificazione delle sanzioni. Continua a leggere