Sanità digitale, GDPR e consenso: facciamo chiarezza

Fonte: AgendaDigitale

Alcuni luoghi di cura fanno confusione tra consenso previsto per il trattamento dei dati personali e consenso medico e presentano al paziente un lenzuolo di informazioni che può confondere e, quindi, non ottenere il risultato di chiarezza richiesto dalle rispettive norme di riferimento, in particolare dal GDPR. È utile, dunque, sciogliere i dubbi ed indicare quali sono i passaggi necessari per rendere pienamente consapevoli i pazienti del rapporto che stanno per instaurare al momento della cura, così da rendere allineata alle norme la Sanità digitale. Continua a leggere