Riconoscimento automatico del volto, la battaglia dell’Europa per la privacy

Fonte: AgendaDigitale

La Ue starebbe esplorando metodi più efficaci per imporre limiti rigorosi all’uso del riconoscimento facciale e interrompere la crescente diffusione della sorveglianza pubblica nei confronti dei cittadini Ue. La direzione più ragionevole sarebbe quella di sviluppare una sorta di “manuale per l’utilizzo legale dell’AI”.

Il Regolamento europeo per la protezione dei dati personali (Gdprha mostrato una certa efficacia contro l’uso indiscriminato del riconoscimento facciale

L’unione Europea sta però ugualmente riflettendo se la protezione garantita dall’attuale normativa sia adeguata o se non sia necessario stabilire una regolamentazione più puntuale, estesa anche ad altri impieghi dell’Intelligenza Artificiale. Continua a leggere