Regolamento GDPR e tutela della privacy dei dati biometrici in Italia

Fonte: PSBPrivacyeSicurezza

La diffusione di telecamere, lettori di impronte digitali e sensori per il monitoraggio del battito cardiaco e della pressione ci ha abituato alla presenza di devices in grado di memorizzare i nostri dati biometrici, ma è tutto lecito e sereno?

Il riconoscimento biometrico

La “biometria” è lo studio delle caratteristiche biofisiche degli esseri umani. Un sistema di riconoscimento biometrico definisce quindi un apparato in grado di identificare gli individui in base alle loro caratteristiche. Praticamente ogni moderno pc portatile o smartphone è dotato di un lettore di impronta digitale, oppure di un software di riconoscimento del volto. Le nuove tecnologie per il riconoscimento biometrico non si limitano a queste applicazioni, ma stanno prendendo piede anche in settori importanti quali il controllo accessi a luoghi fisici: aree riservate di aeroporti, laboratori, zone speciali di siti industriali, edifici, aziende, installazioni militari. Continua a leggere