Quel confine sottile tra privacy e sorveglianza sul lavoro

Fonte: Wired

La Corte europea per i diritti dell’uomo (Cedu), con sentenza pubblicata il 17 ottobre 2019, ha stabilito il principio per cui la riservatezza dei lavoratori deve necessariamente essere bilanciata con l’interesse del datore di lavoro alla protezione dei beni aziendali ed al corretto svolgimento dell’attività aziendale.

Il fatto è noto ed è stato già oggetto di numerosi commenti: il manager di un supermercato spagnolo, dopo essersi accorto di pesanti perdite di esercizio a causa di una discrasia tra stock di magazzino e vendite, aveva fatto installare telecamere nel supermercato, alcune delle quali nascoste, senza informare i dipendenti. Le immagini riprese dalle telecamere nascoste avevano evidenziato responsabilità di alcuni dipendenti nei furti di merce in concorso con terzi soggetti. Continua a leggere