Privacy, negli Usa legge federale sulla scia del Gdpr

Fonte: CorCom

Un’agenzia federale per la privacy. Centrata su regole-fotocopia del Gdpr europeo, e con valore per tutti gli Stati. Lo prevede la storica proposta di legge lanciata da Anna Eshoo e Zoe Lofgren (partito democratico), membri della Camera dei rappresentanti della Silicon Valley, California.

L’agenzia ha già un nome: Digital Privacy Agency (Dpa). Nelle intenzioni delle due donne politiche avrà il potere di emanare regolamenti e far rispettare le norme. Già previsto l’organico: 1.600 funzionari, come la Federal Communications Commission che già regola in larga parte la privacy negli Usa, ma che riserva solo una piccola percentuale di dipendenti al controllo delle violazioni. La nuova agenzia potrebbe imporre multe fino a 42mila dollari. “Nella Ftc manca personale, competenze e cultura adatte per svolgere questo ruolo” ha detto Eshoo. Continua a leggere