Privacy e scuola: l’importanza della formazione dei docenti spiegata dai ragazzi

tratto da Agenda Digitale

Per intraprendere un percorso improntato alla cultura privacy in ambito scolastico si deve partire da un momento che coinvolga tutti e che ponga l’accento sull’importanza della consapevolezza: è questa l’idea alla base dello spettacolo “A scuola con la privacy”.

L’istruzione per un corretto trattamento dei dati personali dei minori può trasformarsi da adempimento in “allegro obbligo”, ma il percorso deve coinvolgere tutti e porre l’accento sull’importanza della consapevolezza.

L’istituto comprensivo San Tommaso d’Aquino di Salerno, con lo spettacolo “A scuola con la privacy” prova perciò a trasmettere un semplice concetto: fino a quando l’obbligo formativo sancito dall’ art. 29 del GDPR  sarà visto come un mero adempimento, e non come un momento di crescita, non compiremo mai quel salto culturale che la normativa ci chiede attraverso il tanto ripetuto concetto di accountability.

Il segreto per rendere veramente formativo quel momento, che la norma ci indica come obbligo, è infatti svestirlo di sfarzosità e renderlo un momento di crescita. Insomma: e se invertissimo l’onere probatorio e fossero gli interessati a spiegarci come e perché i loro dati personali devono essere trattati secondo scienza e coscienza?

leggi l’articolo completo

This entry was posted in News and tagged , , , , . Bookmark the permalink.