Marketing e GDPR, quando gli operatori telefonici violano la privacy

Fonte: Cybersecurity360

Le sanzioni comminate dal Garante per la privacy a due importanti operatori telefonici, Wind Tre e Iliad, per violazioni della normativa privacy, offrono lo spunto per riflettere sul rapporto tra marketing e GDPR. Si tratta infatti dell’ennesimo intervento del Garante nei confronti di gestori di telefonia mobile e del telemarketing, un settore molto spesso sotto esame (anche nei piani semestrali di ispezione del Garante) in considerazione dell’importanza strategica che riveste nel sistema Paese nonché della sensibilità dei dati personali che vengono trattati in tale contesto, nello specifico i dati relativi al traffico telefonico e telematico.

Solo quest’anno abbiamo avuto sanzioni analoghe a Tim ed Eni, tra l’altro tra le primissime a basarsi sul Gdpr.

Leggi tutto