La rilevanza e l’incertezza sul concetto di “larga scala”: profili penali e problematiche applicative

Fonte: CyberSecurity360

La rilevanza e l’incertezza sul concetto di “larga scala” a cui fa riferimento il Regolamento (UE) 2016/679, noto come GDPR, ha generato diversi profili penali e numerose problematiche applicative.

Il GDPR, infatti, prevede interventi e misure che incidono in modo rilevante sull’azione di governance del sistema di protezione e circolazione del dato; prevede la nomina di figure di rappresentanza nonché la previsione di comportamenti di rilievo penale. Aspetti, questi, che scontano un presupposto e denominatore comune proprio nel concetto di “larga scala”.

Questo è un passaggio cruciale – perché da queste maglie passano alcune scelte strategiche – e ricorrente (in alcuni brani si fa ricorso analogamente al concetto di “notevole quantità di dati personali” o anche a quello di “vasto numero di interessati”): tuttavia quello che appare, alla stregua di un concetto prodromico presupposto, necessita di ricevere la corretta interpretazione o comunque una interpretazione dai più riconosciuta e condivisa, altrimenti si corre il rischio dell’incertezza e dell’applicazione casuale delle misure e delle figure previste dal GDPR. Continua a leggere