La privacy nelle agenzie immobiliari: consigli pratici per avviare un percorso di compliance GDPR

Fonte: CyberSecurity360

Alla luce del Regolamento UE 2016/679 (di seguito anche solo “Regolamento” o “GDPR”), che ha cambiato le carte in tavola per tutti i titolari dei trattamenti, anche le agenzie immobiliari devono seguire un preciso percorso di adeguamento alla normativa privacy.

Oggi il Regolamento parla di accountability e di documentazione delle scelte operate. Il titolare può proteggere come crede i dati che tratta: l’importante è che i rischi vengano abbattuti e che, a richiesta, possa documentare di aver testato le misure adottate, la loro efficacia e la loro coerenza con lo stato dell’arte.

Un’agenzia immobiliare dovrà partire da alcuni punti fermi per avviare un adeguato percorso di compliance.

Per prima cosa è sbagliato partire da “cosa non è obbligatorio e cosa è obbligatorio”. Ho letto su Internet alcuni articoli che sollecitano le agenzie a non fare questo o non fare quello perché non rientrano tra i soggetti obbligati. Questo è, in partenza, un errore.

L’agenzia deve preoccuparsi di mettere in piedi un processo virtuoso di cui proviamo a delineare alcuni dei passaggi fondamentali Continua a leggere