Innovation manager sul sito Mise: così la PA si dimostra ignorante di privacy

Fonte: AgendaDigitale

La pubblicazione in chiaro di dati personali dei innovation manager sul sito del ministero dello Sviluppo economico ha scosso l’opinione pubblica sollevando un mare di critiche non solo negli ambienti più attenti alle dinamiche della privacy.

Ed è un caso emblematico di quanto poco la PA abbia fatto proprie le logiche del Gdpr, privacy by design e by default.

Ricordiamo che si tratta della pubblicazione di dati personali di oltre 9000 professionisti (ossia i soggetti abilitati allo svolgimento degli incarichi manageriali oggetto di agevolazione ai sensi del decreto 7 maggio 2019) comprensivi di curricula, codici fiscali e numeri di telefono (in verità poi tolti dall’elenco completo ma rinvenibili tranquillamente tra i curricula).

E non hanno contribuito a stemperare gli animi le giustificazioni invocate dal Ministero di obblighi di “trasparenza” cui sono soggetti gli Enti pubblici e richiami all’informativa ex art.13 resa agli interessati in fase di presentazione della domanda. Continua a leggere