Il trattamento di dati personali nel rapporto di lavoro domestico: il ruolo del consulente del lavoro

Fonte: CyberSecurity360

Il rapporto di lavoro domestico, per sua natura, non rientra nell’ambito di applicazione del GDPR: i trattamenti, infatti, sono effettuati per l’esercizio di attività a carattere esclusivamente personale e domestico. Cosa accade, però, quando il datore di lavoro domestico decide di avvalersi del supporto di un professionista per la gestione del rapporto di lavoro? In questo caso, è utile chiarire a che titolo il professionista, e nello specifico il consulente del lavoro, effettuerà un trattamento di dati personali nel rapporto di lavoro domestico.

Cerchiamo, quindi, di delineare gli adempimenti in capo al professionista nell’esecuzione di tale tipologia di incarico. Continua a leggere