Il pericolo principale per la privacy in azienda? Il fattore umano

Fonte: AccademiaItalianaPrivacy

E’ sufficiente un semplice giro di informazioni in rete, ma anche l’osservazione delle più comuni e semplici attività in azienda, per comprendere come il fattore umano possa essere alla base di molti dei rischi per la sicurezza dei dati. Si dice che oltre il 95 % delle perdite di dati dipenda da un errore o un intervento umano. Altre statistiche abbassano fino al 45%. In ogni caso sono dati impressionanti su cui riflettere. Basti infatti pensare che la sicurezza informatica è affidata alle macchine, ma queste necessitano di costante supporto e monitoraggio umano, oltre a richiedere costanti aggiornamenti che vengono resi necessari anche dal continuo e rapido sviluppo degli strumenti di attacco da parte di hackers e pirati del web. Continua a leggere