Il GDPR sta migliorando la fiducia dei consumatori e la sicurezza dei dati

Fonte: ComputerWorldItalia

Una recente ricerca commissionata da Check Point evidenzia come il GDPR stia avendo un effetto estremamente positivo sulle imprese europee. La ricerca, condotta intervistando 1.000 CTO, CIO, IT manager e responsabili della sicurezza in Francia, Germania, Italia, Spagna e Regno Unito, ha indagato come le aziende europee hanno reagito ai requisiti del GDPR. L’indagine ha rivelato che tre quarti (75%) delle organizzazioni europee ritengono che il GDPR abbia avuto un impatto positivo sulla fiducia dei consumatori e l’83% di quelle italiane concorda, mentre il 73% afferma che questo abbia incrementato la sicurezza dei dati personali (in Italia sono l’86%).

Circa due terzi (60%) degli intervistati affermano che la propria azienda ha adottato tutte le misure previste dal GDPR, mentre solo il 4% deve ancora iniziare il processo. Per quanto riguarda l’Italia, il 71% degli intervistati afferma di aver adottato le misure del GDPR appieno, il 28% ha familiarizzato con la maggior parte delle linee guida e solo l’1% ha appena iniziato il processo di attivazione. Quando invece è stato chiesto loro di valutare le prestazioni nell’affrontare il fabbisogno di PILR su una scala da 0 a 10 (dove 0 è “per niente” e 10 è “del tutto”), il punteggio medio assegnato è stato un ottimistico 7,91. Continua a leggere