Google-Fitbit, Quintarelli: “Il problema è che le norme Ue non tutelano i nostri dati”

Fonte: AgendaDigitale

L’acquisizione dell’azienda di wearable Fitbit da parte di Google apre scenari politici e regolamentari che l’unione europea dovrà decidersi ad affrontare.

Perché al di là degli interrogativi legati ai necessari limiti da porre all’integrazione dei dati – dove vogliamo far arrivare Google prima di fermare il suo costante e continuo accumulo di nostri dati, adesso anche quelli del fitness, del sonno – e a quelli legati al consenso,  l’operazione come vedremo apre la questione dell’inadeguatezza delle attuali regole.

Si tratta, per altro, di temi tutti legati uno all’altro. Continua a leggere