GDPR, tutto sulle certificazioni: quali sono e a cosa servono

Fonte: CyberSecurity360

Le attività di accreditamento, disciplinate agli artt. 42 e 43 del GDPR consentono non soltanto di verificare la correttezza dei propri processi organizzativi, ma raccolgono altresì una serie di principi e linee guida che fungono da pilastro nel processo di adeguamento privacy di qualunque titolare. Nel prosieguo, una sintetica analisi delle principali certificazioni ottenibili e del processo di accreditamento. Nonostante coprano una vasta varietà di materie e processi, in ambito privacy le certificazioni rappresentano uno dei molteplici strumenti tramite cui il titolare, in virtù del generale principio di accountability, può dimostrare di compiere un trattamento in linea con le normative di volta in volta vigenti. Continua a leggere