Gdpr, quanti ostacoli per i piccoli Comuni: ecco come superarli

Fonte: AgendaDigitale

Dall’entrata in vigore del nuovo Regolamento Europeo sulla  privacy, il GDPR per intenderci, si può tracciare un primo bilancio su effetti e adozione nell’ambito delle Pubbliche amministrazioni. Una panoramica dello stato dell’arte e gli ostacoli da superare.

Qualche riflessione la possiamo fare analizzando alcuni dati pubblicati recentemente riguardanti il 2019: circa la metà delle ingiunzioni del Garante della Privacy sono state comminate a carico delle PA – la maggior parte sono disposizioni verso scuole ed enti locali – il resto è scattato a carico di aziende private.

Quali sono le ragioni che hanno determinato questa situazione? Perché scuole ed enti locali, in particolare i piccoli Comuni, stanno avendo difficoltà nell’adozione del GDPR?

Senza dubbio la ragione principale di questi dati è il cambio di prospettiva nella gestione della privacy rispetto alla vecchia normativa nazionale (196/2003 ante 101/2018). Possiamo aggiungere poi i problemi organizzativi cronici nelle Pubbliche amministrazioni e non da ultimo i pochi fondi a disposizioni per le piccole realtà, siano esse scuole o enti locali. Ma andiamo con ordine. Continua a leggere