Gdpr, il garante UE: “Seri dubbi sulla compliance dei contratti Microsoft”

Fonte: Corcom

L’Edps indaga sull’uso dei prodotti e servizi della multinazionale nelle istituzioni comunitarie. I risultati preliminari destano preoccupazioni sulla tutela dei dati: l’authority invita a una “stretta” su fornitori It e cloud.

Ci sono forti dubbi sulla conformità al Gdpr dei contratti per i prodotti Microsoft usati dalle istituzioni Ue: lo scrive l’Edps (European Data Protection Supervisor) in una nota di aggiornamento sull’inchiesta che sta valutando se gli accordi contrattuali stipulati tra gli organismi comunitari e l’azienda americana siano rispettosi della normativa europea sulla privacy. Continua a leggere