GDPR e data retention (conservazione dati): policy e linee guida per farla bene

Fonte: CyberSecurity360

Tra i più discussi adempimenti richiesti dal Regolamento UE 2016/679 (meglio conosciuto con l’acronimo inglese di GDPR) c’è sicuramente la definizione del “periodo di conservazione dei dati personali (data retention) e più precisamente dei “criteri utilizzati per determinare tale periodo” (art 13, comma 2, lettera a del Regolamento). Valutare correttamente l’estensione temporale di tale periodo di conservazione permette di ottenere la compliance in merito a data retention e GDPR.

Tale requisito, infatti, viene ricompreso fra le informazioni che dovranno essere inserite nella “nuova” informativa privacy che il titolare al trattamento deve fornire all’interessato “per garantire un trattamento corretto e trasparente”. Continua a leggere