GDPR e agenti di commercio, tutte le regole per una corretta data protection

Fonte: CyberSecurity360

L’applicazione corretta del GDPR nel caso degli agenti di commercio non è esente da dubbi, in attesa di una pronuncia del Garante della privacy che chiarisca la situazione. Vediamo in che modo l’agente di commercio tratta i dati personali e come comportarsi per essere compliant al regolamento europeo.

Riguardo alle reti commerciali e alla figura dell’agente di commercio siamo in presenza di un altro aspetto dubbio che è utile dibattere nell’attesa (si spera non eterna) di un definitivo pronunciamento dell’Autorità Garante ovvero del Parlamento. Innanzitutto è utile rilevare che nella maggior parte di casi la figura dell’agente di commercio o del procacciatore d’affari è completamente ignorata.

Alcuni giungono a ritenere che l’agente di commercio, difatti, non tratti dati personali. Questo, a parere dello scrivente, è una considerazione che si scontra con la realtà dei fatti. Continua a leggere