GDPR, con lo sportello unico rischio “strapotere” della Privacy irlandese

Fonte: AgendaDigitale

L’Autorità irlandese per la privacy riveste un ruolo strategico nella gestione del Regolamento europeo GDPR. Perché è in Irlanda che hanno stabilito la loro sede legale, per godere delle agevolazioni fiscali qui esistenti, le web company: da Facebook a Google. In particolare è la Garante Helen Dixon a rappresentare la “longa manus” dell’Europa nella gestione della tutela dei dati personali. Ma l’istituzione dello sportello unico potrebbe sbilanciare l’applicazione equanime del regolamento.

A questo proposito, il commissario per la privacy irlandese, a cui il Garante Privacy italiano, Antonello Soro, si è rivolto qualche mese fa evidenziando la necessità di mantenere una cooperazione con le altre Autorità europee per scongiurare il rischio che lo strumento dello sportello unico possa essere utilizzato in modo distorto dalle grandi multinazionali, andando così a ledere l’obiettivo del GDPR di uniforme applicazione delle norme in esso contenute. Adesso sono 19 le indagini aperte dall’Autorità Garante per il trattamento dei dati personali irlandese nei confronti di società come Facebook, Google ed Amozon, etc. Continua a leggere