Garante Privacy e GDPR: i compiti dell’Authority

Fonte: AltaLex

Lo scorso 19 giugno è scaduto il mandato del Garante per la protezione dei dati personali. L’elezione del nuovo collegio, che doveva avvenire inizialmente il 26 giugno, è stata rimandata una prima volta al 19 luglio senza però mai essere calendarizzata, al punto che si è dovuto ricorrere ad un decreto-legge per assicurare la continuità delle funzioni del Collegio del Garante per la protezione dei dati personali. Il Decreto-Legge n. 75 del 7 agosto 2019, infatti, proroga le funzioni dell’attuale collegio di 60 giorni in attesa dell’insediamento del nuovo.

Nell’attesa che sia finalmente nominato il collegio del Garante Privacy, soffermiamoci sul ruolo assegnato dal legislatore europeo all’autorità di controllo in materia di protezione dei dati e l’importanza di tale organo anche alla luce dei recenti provvedimenti. Continua a leggere