Firma grafometrica: il suo utilizzo nel rispetto della privacy

Fonte: psbPrivacyeSicurezza

Sono tanti gli ambiti in cui la legge consente l’uso della firma grafometrica, dal mondo bancario e finanziario alla documentazione afferente al campo sanitario.

La firma grafometrica rappresenta la variante elettronica alla tradizionale firma sui documenti cartacei. Perché possa essere applicata, è necessario disporre dello schermo touch di un pc o di un tablet sul quale vengono caricati i documenti da autenticare. In luogo della tradizionale penna, l’utente usa uno stilo, chiamato anche pen drive.

La firma grafometrica viene analizzata, poi, da un software che provvede a rilevare una serie di informazioni: dalla velocità con cui è stata apposta (anche un’eventuale accelerazione del tratto), alla pressione esercitata sullo schermo. L’algoritmo, successivamente, elabora un confronto con altri documenti autenticati dalla stessa persona: in caso di verifica della corrispondenza, approva la procedura e di conseguenza l’operazione a cui la firma si riferisce.

La firma grafometrica presenta indubbiamente alcuni vantaggi… Continua a leggere