Facebook conservava male le password degli utenti

tratto da AGI

Milioni di utenti Facebook potrebbero aver avuto le proprie password conservate in chiaro e in server accessibili ai dipendenti dell’azienda, secondo quanto rivelato dal blog specializzato in sicurezza informatica Krebsonsecurity. A confermare la notizia è stata la stessa azienda, che in una nota ufficiale ha chiarito di aver individuato un archivio di password esposte durante un controllo delle proprie procedure di sicurezza.

Gli archivi con le credenziali degli utenti vengono conservati in formato non leggibile e in modo cifrato: ciò vuol dire che ciascuna password viene archiviata dopo essere stata modificata da un algoritmo che la rende intellegibile all’occhio umano. Tuttavia, la fonte interna all’azienda – citata da Krebsonsecurity – ha spiegato che questo sistema non avrebbe funzionato per “milioni di password”, che quindi sarebbero state leggibili ed esplorabili da 20 mila dipendenti dell’azienda.

leggi l’articolo completo