DPO: chi è e cosa fa. Come e quando scegliere una figura interna o esterna

Fonte: ZeroUno

DPO o, in italiano, Responsabile della Protezione dei Dati Personali (RPD) è la nuova figura chiave individuata nel GDPR. Il cambiamento dell’ecosistema giuridico che ruota attorno alla Privacy, infatti, ha nel DPO obbligatorio un significato importante, che triangola tre culture diverse: legali, organizzativo/gestionali e tecnologiche. È chiaro a tutti come un professionista di questo tipo abbia un costo molto elevato. Per questo motivo è necessario prima fare opportune valutazioni e capire se sia meglio scegliere una risorsa interna oppure affidarsi a un consulente esterno. Oggi anche la compliance può essere infatti fruita come servizio gestito. Continua a leggere