Diritto alla portabilità dei dati, come applicarlo e come esercitarlo

Fonte: CyberSecurity360

La portabilità dei dati personali prevista all’art. 20 del GDPR è uno dei nuovi diritti riconosciuti dalla normativa europea agli interessati. Nello specifico, con portabilità dei dati si intende – in termini generali – la possibilità di ricevere dal titolare del trattamento, cui si abbia fornito i propri dati personali, tali dati in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico. Vediamo, nel concreto, come è possibile per gli interessati esercitare il proprio diritto alla portabilità dei dati personali. Continua a leggere