Digital society, c’è vita oltre il data sharing: una soluzione win win

Fonte: AgendaDigitale

Alla cittadinanza digitale servono nuove fondamenta che mettano al centro dell’ecosistema gli interessi dell’essere umano e stabilisca un diverso modello dell’utilizzo dei dati, in grado di ridistribuirne il valore fra gli utenti. Da più parti emerge la necessità di una svolta: dal contratto di Tim Berners Lee per salvare il Web a un recente rapporto di Amnesty International secondo cui il modello di business basato sui nostri dati mette in pericolo i diritti fondamentali.

C’è un modo diverso per far funzionare l’economia digitale, ma richiede di abbandonare il data sharing e di costruire quanto serve per poterne fare a meno. I benefici saranno straordinari, ma c’è un problema: stiamo procedendo troppo lentamente e, se continuiamo di questo passo, rischiamo di compromettere il concetto stesso di cittadinanza digitale. Una via d’uscita c’è: restituire il potere all’individuo non solo attraverso battaglie e leggi, ma attraverso un protocollo di ownership potente e usabile. Code is Law (cit.), Protocol is Trust. Continua a leggere