Data Breach, diffusi online i dati di 360mila passaporti di cittadini russi

tratto da FederPrivacy

I dati personali di passaporti di centinaia di migliaia di cittadini russi, inclusi ex funzionari governativi, sono stati pubblicati online a seguito di un enorme data breach in Russia. A renderlo noto è stato il sito web di notizie RBC.

La violazione di almeno otto siti web governativi, analizzati dall’esperto in materia di privacy Ivan Begtin, ha causato la diffusione dei dati dei passaporti di 360.000 persone. Già lo scorso mese, Begtin aveva rivelato che 2,2 milioni di record di passaporti erano stati trafugati da siti di marketing online ed erano apertamente disponibili online.

Trai funzionari colpiti nell’ultima analisi, vi sono il vice presidente della Duma di stato Alexander Zhukov, l’ex vice primo ministro Arkady Dvorkovich, e l’ex primo ministro riformista Anatoly Chubais, che attualmente è a capo dell’agenzia statale di nanotecnologia Rusnano.

leggi l’articolo completo