Confermato dal Garante il parere di OS sui consulenti del Lavoro.

Lo scorso ottobre abbiamo espresso, sulle colonne di ItaliaOggi – Sette, la nostra opinione tecnica in merito alla qualifica di Responsabili del trattamento dei Consulenti del Lavoro, dopo che l’Ordine professionale degli stessi aveva espresso un’opinione favorevole alla qualifica di questi come Titolari del trattamento ai fini del Reg. (UE) 2016/679.
Notiamo con soddisfazione che con la Newsletter del 07/02/2019 il Garante ha confermato pienamente l’interpretazione giuridica da noi sostenuta, sia per quanto riguarda la qualifica dei Consulenti, che per ciò che concerne la loro autonomia nella scelta dei mezzi organizzativi e tecnici del trattamento.
Non poteva essere diversamente, poichè la norma parla chiaro ponendo in capo a chi determina le finalità del trattamento la qualifica di Titolare. Nessuna valutazione di opportunità conseguente alle difficoltà operative o alla possibile ripartizione delle responsabilità può alterare la ratio di questo passaggio chiave, che, peraltro, costituisce parte fondamentale dell’architettura logica del principio cardine dell’Accountability.


Italiaoggi – Sette accoglie l’analisi di OneSeal

La stessa Newsletter, inoltre, informa che il Garante ha concluso l’istruttoria in merito al caso Facebook – Cambridge Analytica e, pur in assenza di accertamenti di una possibile cessione di dati da parte del Social Network all’agenzia di buisness intelligence, ha comunque ravvisato diverse violazioni della normativa sulla privacy, consistenti nel trattamento di dati personali relativi alle opinioni o ai comportamenti politici degli utenti senza che questo fosse adeguatamente descritto nelle informative a disposizione degli stessi.
A ciò consegue che il Garante si sia detto in corso di valutazione di possibili sanzioni pecuniarie ed abbia trasmesso i risultati dell’istruttoria all’Autorità garante Irlandese.

This entry was posted in News and tagged , , . Bookmark the permalink.