Applicazioni per la gestione dei sistemi di videosorveglianza: le regole di compliance

Fonte: Cybersecurity360

Ad oggi, pressoché tutti gli impianti di videosorveglianza permettono ai proprietari di gestirli da remoto attraverso l’installazione di applicazioni sul proprio smartphone.

Ricordiamo che stiamo parlando di un mercato globale della videosorveglianza che, secondo un rapporto dell’autorevole researchandmarkets.com e nonostante la pandemia di Covid-19 e l’aumento esponenziale di cyber attacchi, è destinato a crescere fino a giungere dai 35.803,17 del 2019 agli 82.968,47 milioni di dollari entro la fine del 2025 con un tasso di crescita annuale composto (CAGR dall’acronimo Compounded Average Growth Rate) del 15,03%.

Sicuramente, tra le maggiori cause di crescita vi sono l’aumento del tasso di criminalità, la grande concorrenza sul mercato che ha portato ad una diminuzione dei prezzi e la scelta crescente di telecamere IP che consentono una maggior semplicità nella gestione della videosorveglianza.

Alla luce di ciò, come facilmente immaginabile, sono numerose le implicazioni relative alla protezione dei dati personali. In questo articolo cercheremo dunque di dare indicazioni su come garantire l’osservanza delle regole di compliance privacy anche attraverso un utile esempio pratico.

Leggi tutto