Algoritmi nella PA: i paletti del Gdpr nella sentenza del Consiglio di Stato

Fonte: AgendaDigitale

In Italia sono già in uso algoritmi per effettuare procedure di selezione da parte della Pubblica Amministrazione (e non solo): spesso i risultati a cui perviene l’intelligenza artificiale non sono conformi a diritto e il giudizio mediante algoritmo – ancorché questo sia una mera trasposizione matematica ed informatica della normativa – deve essere sempre assistito da una decisione “umana”.

Proviamo allora a fornire una lettura della materia a partire dall’ultima sentenza in questa tematica di frontiera, ossia la sentenza n. 881 del  4 febbraio 2020 della sesta sezione del Consiglio di Stato. Continua a leggere